Nel 2014

Flauti ERRANTI
a costo quasi zero ma a chilometri tanti
ovvero “proposte sostenibili per la Rinascita della musica in Italia”

Il Progetto Flauti Erranti è organizzato da MUSICA@TRAVERSO (M@T) su idea della Rete Regionale Flauti Toscana e Abbazia di Spineto Incontri e studi, con la partecipazione di Habilia Onlus.
Scopo dell’evento: FLAUTI ERRANTI, in cammino sulla Francigena … con un messaggio “Coltura della cultura e solidarietà”, che saranno consegnati al Ministero dei Beni Culturali, al Miur e a Papa Francesco, perché la musica è arte, cultura, impegno, condivisione, rispetto, crescita umana, collaborazione e preghiera. L’iniziativa sostiene la Fondazione Viviane attraverso una raccolta di fondi che avverrà durante il viaggio.

Cerchiamo di riseminare la musica, la musica non deve essere un prodotto stagionale… La vogliamo coltivare e curare perché diventi grande pianta dentro di noi. Lo facciamo per noi, lo facciamo per gli altri perché crediamo in un mondo migliore. “ La musica è l’essenziale dell’uomo, il suo sguardo sul mondo” e “L’influenza della musica è più potente e penetrante di quella di altre arti” (Arthur Schopenauer).
Le nostre proposte sono economicamente sostenibili. Il nostro mezzo è il passo, per riflettere, osservare e condividere le ore, i giorni la musica, il racconto e un obiettivo comune. Chi non potrà essere con noi lo sarà con il pensiero e con il cuore. Il nostro impegno e la collaborazione di chi incontriamo darà il passo a chi, il passo, non ce lo ha più.

Sono previsti interventi di:
– Pier Francesco Asso (Professore Ordinario di Storia dell’Economia all’Università di Palermo) l’economia del pellegrino tra passato e presente;
– Maria Carla Cantamessa (Docente di Flauto traverso) “Il viaggio nella musica”;
– Marilisa Cuccia (Presidente dell’Associazione Abbazia di Spineto Incontri e Studi): “Abbazia di Spineto, luogo di preghiera e di accoglienza”;
– Vito D’Aloisio (Presidente Habilia Onlus): “Il viaggio senza barriere”;
– Elisabetta Giannoni: (Archeologa): “In cammino con la storia … dagli Etuschi al Medioevo e su”riflettendo anche 9sui diritti umani nel mondo di oggi”;
– Gloria Lucchesi (Docente di Flauto traverso) “…il tempo delle streghe”;
– Elisabetta Torselli (Docente di drammaturgia musicale e poesia per musica Consevatorio J. Tomadini e corrispondente del Giornale della Musica e ) “Il pellegrinaggio nella grande letteratura medievale tra realtà e metafore”.

Dopo l’incontro all’Abbazia di Spineto per il primo evento di “Storie in musica“, l’11 agosto inizierà il cammino, con arrivo previsto a Roma per il 17/18 agosto.

Le tappe del cammino:
Tappa 36 Radicofani – Acquapendente 24 km Tappa; 37 Acquapendente – Bolsena 22 km; Tappa 38 Bolsena – Montefiascone 18 km; Tappa 39 Montefiascone – Viterbo 18 km; Tappa 40 Viterbo – Vetralla 18.5 km; Tappa 41 Vetralla – Sutri 24 km; Tappa 42 Sutri – Campagnano 27 km; Tappa 43 Campagnano- La storta 24.5 km; Tappa 44 La storta – Roma 18 km; arrivo a Roma al Ministero della Cultura, al MIUR e in Vaticano da Papa Francesco.  Inoltreremo anche una richiesta per la musica, perché anche la Chiesa ci possa aiutare. Anche l’arte è una forma di preghiera. Logistica, racconto e musica:

Concerti ed eventi: Concerto all’apertira, all’Abbazia di Spineto; a Montefiascone: 14 agosto ore 21.30, Basilica di San Flaviano I per i  CONCERTI NEL CHIOSTRO – Racconti e musica dei Flauti Erranti; Concerto a Roma all’arrivo

I concerti saranno momento di ritrovo per tutti coloro che non possono seguirci nel cammino. Sono benvenuti i musicisti che suonano qualsiasi strumento purché solisti o organizzati in ensemble). Si richiede di comunicare la richiesta di partecipazione ai concerti. Il luogo che ci ospita si dovrebbe occupare dell’organizzazione del concerto ad ingresso libero, in luogo storico della via Francigena, e di un pasto condiviso dove potranno essere donate offerte per la Fondazione Viviane e degli oneri SIAE (se l’esecuzione prevede musica protetta).

Realizzazione di: Maria Carla Cantamessa, Marilisa Cuccia, Gloria Lucchesi, Elisabetta Torselli, Elisabetta Giannoni. – Con i flauti di: Maria Carla Cantamessa, Lorenzo Del Grande, Paola Saponara, i Flutes Colorées , Gloria Lucchesi, Virginia Fantoni, Tommaso Della Croce, Roberto Aronne, Rossella Fabbri e tutti i musicisti, di qualsiasi strumento, che incontreremo per la strada – Con la partecipazione di: Ilaria Bilia, Andrea Fantoni Pier Francesco Asso, Vito D’Aloisio.